fbpx

IL MIO PROGRAMMA

È ora di fare sul serio

L’idea di un ufficio di prossimità chiarisce da subito la direzione che voglio dare alla nostra città: voglio un Comune di Lecce capace di ascoltare e mettersi al servizio dei cittadini, delle famiglie, delle associazioni e delle fasce più deboli della cittadinanza. Dare supporto nei momenti di difficoltà ed essere costante presenza in tutti i momenti della vita di ogni cittadino, dalla sua nascita alla terza età. Momenti, tutti meritevoli della massima attenzione e del massimo sostegno, per aiutare, integrare, partecipare insieme alla vita della città.

Lecce è un ecosistema urbano di rara complessità. La gestione della mobilità, dei mezzi privati e pubblici, delle esigenze di residenti, dei turisti e dei cittadini con limitata mobilità sono il punto focale da cui partire per ridisegnare una città di fatto metropolitana e che, nella settimana lavorativa, raggiunge vette di presenze importanti e delle quali non possiamo far finta di nulla. Dall’hinterland cittadino al centro storico, la mobilità deve essere ripensata in maniera innovativa e confacente con le esigenze di tutti, senza imporre decisioni che non abbiano il principale requisito della concertazione e della condivisione.

Lecce è una città di mare: non è una città tipicamente portuale, ma una città in cui il mare è elemento fondamentale, anche identitario, che porta un non indifferente indotto economico ed occupazione. Questo suo ruolo, però, deve trovare una adeguata e necessaria valorizzazione, con gli strumenti del miglioramento della viabilità, da e verso le marine, della vivibilità e dell’attrattività, senza dimenticare un virtuoso coinvolgimento del nostro mare negli eventi di città.

Lecce, ha visto nell’ultimo anno un acutizzarsi dei fenomeni di microcriminalità, che esigono la massima attenzione da parte di chi ha le chiavi della città e che non può e non deve restare a guardare con spirito accondiscendente, prima di degenerare in un violento degrado della qualità della vita in città. Il governo della città e i propri uomini e donne in divisa devono essere al fianco delle Forze dell’Ordine, coordinandosi al meglio per circondare di certa e tangibile sicurezza cittadini, imprenditori e famiglie ventiquattrore su ventiquattro.

Cultura in città non significa cinema di nicchia. La cultura è il primo vero ingranaggio di una città in cui il passato della storia ed il presente dell’imprenditoria vanno a braccetto per creare occupazione. Laddove, poi, il Comune affianca idee e lavoratori, con progetti in aree sensibili, con una fiscalità agevolata il risultato sarà quello di un tangibile ed immediato sviluppo. Occorre da subito una Fondazione per il Teatro Apollo ed un virtuoso coordinamento che possa gestire ed armonizzare le attività nei contenitori culturali cittadini.

La nostra città ha un polmone vivo e robusto che deve però essere adeguatamente supportato: è costituito dalle aziende, dai commercianti, dalle libere professioni e da tutto l’ampio mondo del terziario. Supporto tecnico, nuove idee e defiscalizzazione sono gli strumenti che vanno posti a servizio degli innovatori che con la loro attività plasmano e rinnovano la forma dello sviluppo cittadino.

Cittadini e turisti oggi osservano con occhi impressionati la bellezza della città vecchia, restituita alla città dopo gli anni bui in cui passeggiare nel centro storico era pericoloso e sconsigliato. Gli sforzi dei privati, che hanno acquistato e ristrutturato antichi palazzi, unitamente agli sforzi di artigiani e imprenditori che hanno inteso investire tra i vecchi vicoli, non devono essere dimenticati. Partendo da questo assunto il centro storico andrà a dover essere ridisegnato nella sua mobilità nell’ottica di una congiunta concertazione tra tutte le parti in causa, in modo da renderlo un gioiello ancora più luminoso. Ma Lecce deve anche diventare sempre più policentrica, dando nuova vita ai suoi centri periferici.

Sport, ambiente e salute rappresentano un indissolubile trinomio cui porre la massima attenzione, per i cittadini di oggi e di domani. Un ambiente sano è elemento primario per la vita sana dei miei concittadini, per i quali occorre migliorare quei luoghi di aggregazione e di sport, nella considerazione che l’associazionismo è base virtuosa sulla quale puntare per rilanciare gli impianti sportivi comunali.

La celebrazione dei nostri Santi Patroni, festa di fede e festa di ogni cittadino. Non possiamo fare a meno di far sì che possa essere il centro di gravità per le attività produttive, per le marine, con il supporto di una viabilità adeguata per famiglie e turisti.

Voglio i miei concittadini accanto a me nell’attività amministrativa e ciò sarà possibile solo con un palazzo trasparente e limpido, nella divulgazione di quanto i propri amministratori producono e realizzano. Dal Municipio aperto alle gare integralmente digitalizzate: sono questi gli strumenti che portano innovazione concreta per i cittadini, sempre più attivi, autentico punto focale dell’azione amministrativa.

Non sempre un candidato riesce a fotografare l’interezza dei bisogni dei propri concittadini.

La città è grande, le problematiche da affrontare altrettanto numerose, ecco perché, sebbene ben consigliato e ben organizzato, un candidato non riuscirà mai a comprendere in un programma tutte le necessità dei propri concittadini. Nessuno può pretendere di conoscere i problemi meglio di chi, quotidianamente, li vive sulla propria pelle.

Ed ecco che entri in ballo tu.

Questa pagina del programma è volutamente lasciata in bianco, in modo che tu possa compilarla, facendomi giungere suggerimenti e idee da far rientrare in una idea di città che possa essere partecipata da tutti coloro i quali vogliono costruirla insieme a me.

Ascolto, partecipazione e confronto: queste le caratteristiche del mio programma, questo il mio metodo di governo cittadino.

Ti aspetto, ci conto. Clicca qui e raccontami le tue idee su come migliorare la nostra città.

Costruiamo insieme la nostra Lecce!

Copyright 2019 © All rights Reserved. Graphic by Contigo & imovepuglia; Web Design made with by BriefMe.
Privacy Policy Cookie Policy